Come scegliere le maniglie per la casa – Lezione 2: il materiale

Come scegliere una maniglia in base al materiale

Come scegliere le maniglie per la casa – Lezione 2: il materiale

Quale materiale è il più adatto per una maniglia? Il team tecnico di Tuttoferramenta vi aiuterà a fare chiarezza in relazione ai materiali da individuare durante la scelta di maniglie per porte e per finestre.

Tutte le maniglie per porte, per finestre e per mobili sono oggetti di design su cui influisce sia la forma, che anche e soprattutto il materiale con cui sono realizzate. Ogni materiale ha proprietà specifiche che ne caratterizzano il design, la finitura e la qualità complessiva.

 

Maniglie in bronzo

Il bronzo è altamente resistente alla corrosione, ha un’altissima durabilità e robustezza. Consigliamo maniglie in bronzo soprattutto per porte che vengono utilizzate con tanta frequenza, sia per valorizzare il materiale con l’uso stesso, sia per garantirvi la funzione impeccabile del materiale nel corso del tempo.

Per rendere speciale ogni ambiente, il bronzo può essere rifinito in una ricca variabile di sfumature: si può parlare del bronzo naturale, della finitura verde imperiale, bianca, del bronzo anticato, fino a vari rivestimenti disponibili a seconda del marchio produttore.

Il bronzo è un metallo nobile, che acquista splendore e valore nel corso degli anni. È una lega da sempre impiegata nella creazione di articoli e pezzi artistici dal valore inestimabile. Al contrario dell’ottone, la cui patina può piacere e non piacere, il bronzo acquista rilievo con il passare del tempo e nel rivestirsi di suggestivi riflessi aurei, in un invecchiare maestoso e regale. Non è un materiale che va incontro all’usura; è un metallo che deve e vuole essere usato.

Le proprietà antibatteriche del bronzo

Il bronzo è una lega composta da rame e stagno e immergere in acqua metalli che contengono rame accelera il normale processo di invecchiamento del materiale. Con questo semplice metodo è possibile creare la tanto preziosa patina che rende vissuta e valida la maniglia in bronzo. La maniglia viene spesso ricoperta di cera, che la protegge da processi esterni che la porterebbero a scolorire, poiché si tratta pur sempre di superfici non trattate.

Il bronzo, infine, viene lavorato per incentivare le proprietà battericide e anti-batteriche della sua componente di rame. Studi eseguiti in America e in Inghilterra testimoniano e mostrano come i batteri su superfici in rame vengano eliminati quasi completamente nel giro di due ore, in completa autonomia, senza pulizia o interventi esterni.

Generalmente le maniglie in bronzo hanno una forma semplice e sobria, pulita e aggraziata, ma non è raro trovare esemplari scanalati e lavorati di fino nelle placche e nella piega della presa, con elementi in rilievo che seguono il motivo gentile della curvatura della maniglia.

Scopri la nostra selezione di maniglie in bronzo.

 

 

Maniglie in ottone

L’ottone può essere considerato come il materiale più classico tra i metalli da ferramenta. Quando si parla di porte, finestre e dei loro accessori spesso il materiale più gettonato è proprio l’ottone. L’ottone è una lega rame-zinco dalla variabile resistenza meccanica, data principalmente dalla diversa percentuale di zinco presente nella lega; la quantità di zinco ne determina anche il colore, la duttilità, il calore, la resistenza all’abrasione e alla corrosione. La presenza del rame rende questa lega altamente antibatterica, pertanto usata spessissimo nella realizzazione di maniglie e corrimano.

È un materiale elegante, spesso apprezzato per la sua colorazione gialla, simil dorata, preziosa, che richiama uno stile classico e anticato. Le maniglie in ottone possono essere estremamente lavorate, piccole opere d’arte in miniatura, dalle forme sinuose ed accattivanti, oppure lineari, pulite, per un aspetto più moderno ma comunque splendido e accattivante.

L’ottone e la sua sensibilità

Nella sua straordinaria bellezza, l’ottone tende però a caratterizzarsi come un materiale estremamente sensibile e facile alla corrosione a fronte di un uso frequente. Niente paura, la bellezza dell’ottone non si intacca né svanisce, ma va curata, sostenuta, mantenuta e apprezzata. È ciò che succede nei paesi del Nord, dove le maniglie in ottone vengono applicate alle porte esterne e pulite con cadenza settimanale. L’ottone, dopo una breve pulitura, torna a splendere, lucido e più bello di prima.

Le maniglie, ricoperte di cera per garantirne la protezione, si lucidano naturalmente con il semplice uso. L’ottone rimane quindi pulito e lucido nei punti in cui viene direttamente toccato. Nelle zone in cui, invece, la mano non fa presa (rosette, agganci o placchette) non è raro che la maniglia si ricopra, anche nel giro di poco tempo, di una pattina marroncina, tendente al grigio-verde lungo le scanalature. In caso l’effetto, comunque gradito a moltissimi, che scorgono un certo fascino nella superficie cangiante e varia dell’ottone, non piacesse, la maniglia può essere fatta lucidare. Così facendo qualunque parte corrosa può essere rimessa in sesto e tornare allo splendore iniziale.

In genere, tuttavia, se curata costantemente e pulita con prodotti di facile reperibilità in commercio, la maniglia manterrà sempre il suo splendore. L’ottone tende ad essere raccomandato per la realizzazione di maniglie per interni e non per esterni, poiché la luce del sole e le precipitazioni accentuano la corrosione del materiale. Sono comunque disponibili maniglie in ottone per esterni, oppure da utilizzare nei luoghi pubblici dove vengono toccate molto di frequente. In ogni caso è opportuno tenere presente la doverosa pulizia, se si vogliono mantenere brillantezza e aspetto dorato.

Scopri la nostra selezione di maniglie in ottone.

 

Maniglie in alluminio

L’alluminio è uno dei metalli più comuni maniglie in alluminiorintracciabili sulla crosta terrestre, è resistente e leggero, ottimo per la realizzazione di maniglie lineari e dal design semplice ed elegante. Se comparato agli altri metalli, l’alluminio e i suoi pregi  sono rimasti sconosciuti fino ai primi anni dell’800.

Fin dall’inizio, l’alluminio è stato utilizzato e riconosciuto come un metallo dalle altissime caratteristiche tecnologiche, valido soprattutto quando i tratti richiesti sono durabilità e leggerezza. Per fare un esempio e sottolineare la validità del materiale, si pensi alla scocca delle macchine: sarebbe impossibile realizzare automobili senza l’alluminio.

Solo dalla seconda metà del ventesimo secolo, l’alluminio è entrato a far parte di quella ricca selezione di materiali impiegati nel design in generale. La sua qualità e l’attrattiva delle sue innumerevoli applicazioni, il colore argentato e la superficie brillante gli hanno valso una posizione di rilievo come metallo utilizzato in particolare nel design degli interni.

Le doti dell’alluminio

L’alluminio è quindi un materiale leggero, le cui difficoltà iniziali di realizzazione e di estrazione sono compensate dalla sua altissima riciclabilità. È estremamente piacevole al tatto, liscio ed elegante. Si tende spesso ad anodizzarne la superficie, dotando quindi il materiale e la maniglia di una rifinitura in grado di dargli una protezione adeguata, oltre che di diverse sfumature di colore.

Di fatto, l’alluminio non ha bisogno di particolari cure. Se appositamente trattato e protetto in fase di realizzazione, la superficie si fa più densa, rendendolo più resistente alla corrosione, all’opacizzazione e alle condizioni climatiche. Una volta rifinita, la maniglia in alluminio è facile da pulire. Eventuali macchie di sporco possono essere rimosse con un panno soffice inumidito con l’acqua.

Per quanto si possa cercare di lavorare il materiale per dotarlo della massima durabilità, l’alluminio è comunque suscettibile ai graffi e alle abrasioni da materiali più duri. Questo succede spesso con gli anelli, e tali graffi e segni possono rovinarne l’estetica.

Nelle sue infinite possibilità, però, l’alluminio ha anche la virtù di saper indossare bene i segni dell’uso e dell’usura. Spesso, chi possiede maniglie in alluminio finisce con l’apprezzare la patina vissuta delle maniglie in alluminio.

Scopri la nostra selezione di maniglie in alluminio.

 

Maniglie in acciaio inox

Maniglie in acciaio inox

L’acciaio inox, conosciuto anche come acciaio inossidabile, è una scelta d’eccellenza quando si tratta di maniglie per finestre e porte. La superficie della maniglia in acciaio inox è incredibilmente resistente alla corrosione, difficile da ammaccare o da scalfire e facile da mantenere e curare.

Inventato nel 1912 in Germania, l’acciaio inox ha trovato applicazione nei campi più disparati. Si parte dalla costruzione dei container nell’industria chimica, fino al design di automobili. Si va dal materiale edilizio fino agli elettrodomestici e agli elementi casalinghi.

Nel termine acciaio inossidabile vengono incluse tantissime varianti di acciaio resistenti alla corrosione. La lega più interessante è quella composta, oltre che, naturalmente, d’acciaio, da nichel e cromo, che conferiscono all’acciaio una patina invisibile con proprietà antibatteriche.

L’acciaio inox, per quanto venga maltrattato nella sua lunga vita, è robusto e solido al punto da opporre una strenua resistenza a qualunque tipo di danneggiamento. È difficile che subisca indentature e ancora più difficile è graffiare il materiale, che si lascia scivolare addosso l’usura anche se sottoposto ad un uso continuo ad intenso.

L’acciaio inox non ha bisogno di particolari cure

L’uso dell’acciaio inox è consigliato soprattutto nei complementi per finestre e nelle porte pesantemente usate, nei luoghi pubblici e in quelle maniglie che vengono toccate con estrema frequenza. Per un uso privato, le maniglie in acciaio sono raffinate, semplici, lineari, lisce al tatto e richiedono una cura pressoché nulla. Sono facili da pulire e, nelle varie combinazioni, resistenti anche alla ruggine.

Niente paura, nel caso in cui dovesse comparire ruggine! Il materiale non si arrugginisce e si tratta probabilmente solo di una patina dovuta a depositi di agenti esterni. Sarà sufficiente strofinare la superficie perché la maniglia torni splendida come prima. Per rimuovere eventuali tracce di sporco, è sufficiente passare la superficie con un panno umido.

Le maniglie in acciaio inox non si prestano a lavorazioni artistiche e arzigogolate; sono lineari, moderne, sofisticate e signorili, pulite e sobrie nella loro bellezza e semplicità. Le maniglie in acciaio inox adempiono il loro compito: sono funzionali, efficienti e resistenti, nobili e intelligenti.

Scopri la nostra selezione di maniglie in acciaio inox.

 

Hai perso la prima lezione?

Ti sei perso la lezione 1? Scopri subito come scegliere una maniglia in base ai suoi componenti.

No Comments

Post A Comment